Vecchia e Zitella


Acida e avvizzita come una prugna al sole. Ruminatrice indiscussa di caramelle alla menta, siedo su una poltrona di velluto mentre guardo la trecentomilionesima puntata di Beautiful. Sul tavolino un pacchetto di sigarette vuoto e un posacenere pieno, accanto le urla dei vicini incazzati come anguille per il volume della TV. Poco distante una cagnolina con il pelo ingiallito e lo sguardo complice.
Nella mia camera un grande letto immacolato, avvallato solo da un lato, il mio. Nell'armadio vecchi vestiti puzzolenti di canfora.
No, ragazzi, mi dispiace ma non voglio fare questa fine! Nossignore!

Ventisei anni di gnocca, mora e permanentata.
Un forte spirito di iniziativa, legato ad un sano istinto di sopravvivenza.
Confusa ed annaspante più o meno da sempre, ma confido di risolvere la situazione (almeno quella relativa all'annaspamento).
Acida, abbastanza. Ma chi non lo è di questi tempi?
Sono una mangiatrice di limoni (credo vivamente che contribuiscano alla mia acidità) e adoro la Coca Cola .
Sono contro la parità tra i sessi. Accidenti signore, perchè dobbiamo fregarci proprio con le nostre mani?
Scrivo, più che altro straparlo su carta. Anche a quattrocchi però sono piuttosto logorroica ed egocentrica.
Mi piacciono le chiacchere notturne, le ambizioni, i tarocchi e le buone notizie. Adoro i film di Woody Allen, l'odore della plastica, i tacchi alti e la cartoleria. Ho le testa tra le nuvole, i piedi per terra e le mani in pasta per la maggior parte del tempo.
Non sono credente ma sono credulona, mi piacciono le persone sincere, ma non faccio parte del partito "Verità ad ogni costo", apprezzo le serietà, ma non sopporto chi si prende troppo sul serio. Quando osservo senza parlare solitamente non è un buon segno.
Non mi piace l'acqua ghiaccia e la cattiveria.
Odio le complicazioni dell'ultimo momento, i treni in ritardo e i cattivi odori.
Non sopporto chi usa 10 parole quando ne pastano 3 e chi si ammanta di mistero per celare banalità.
Mi piacciono le unghie smaltate, i sorrisi smaglianti e le calze a righe.
Se potessi parlare con qualcuno che non c'è più avrei due domandine per Freud e un altro paio per Gesù; se poi avessi un'ulteriore possibilità chiederei al Principe Azzurro della Bella Addormentata e a quello di Biancaneve come hanno fatto a non essere scambiati per necrofili.
Non mi piacciono gli uomini che passano più tempo di me in bagno e le donne che non conoscono la differenza tra uno stronzo e un fidanzato.
Mi irritano le persone fissate con l'estetica e quelle che invece di guardarti il culo sostengono di guardarti dentro.
Non mi piace sbagliare, infatti lo faccio raramente; però mi piace andare al mare e a questa pratica dedico tempo appena posso.
Mi piace l'impasto della pizza mentre lievita, mi piace parecchio meno quando non lo fa.
Sono scaramantica e credo nell'oroscopo solo quando mi dà buone notizie.
Non sono una modaiola, ma odio il cattivo gusto.
Sono intelligente almeno quanto le persone che mi sono vicine, ma sono sicuramente più stordita di loro.
Non sono a favore delle droghe e 4 tequila sale e limone sono state sufficienti a farmi dimenticare una serata.
Sono permalosa, ma accetto le critiche se ben motivate.
Sono solidale con gli uomini costretti a sopportare il cervellotico mondo femminile e sono una cervellotica rappresentante e sostenitrice del gentil sesso.

Detto questo mi appello a coloro che avranno modo e voglia di leggere i miei sproloqui: sostenete la causa ed aiutatemi a non diventare quella zitella inacidita e sola che vi ho descritto all'inizio!

Vostra gallina speranzosa Valentina

2 commenti:

Agata said...

La tua sostenitrice numero uno c'è.
Pronta a ridere e piangere insieme e, bene o male, la vita nel migliore dei casi è lunga.
Pronta anche a puntualizzare che le tequile non erano solo 4.
Agata

Valentina said...

Avevo la vaga sensazione che fossero più di 4! Ma come farei senza di te?