Sesso & Multitasking (Seconda parte)

Io me lo sentivo, me lo sentivo che questa faccenda del multitasking era una bufala.
Riflettiamoci su un secondo. La scienza ci dice che è colpa del corpo calloso, secondo me anche di quello cavernoso e del bulbo spongioso, che quando si riempiono di sangue, si sa, da qualche parte dovranno pur sottrarlo. Comunque, la scienza ha confermato con le sue ricerche che se il maschio beve il caffè mentre legge il giornale, finisce con il bere il giornale e leggere il fondo del caffè come Vanna Marchi. Una brutta scena davvero.
Pare anche che non sia solo una questione di difficoltà di pianificazione, ma che il tutto dipenda da una comunicazione non troppo efficiente tra i due emisferi.
Si sa, gli uomini non amano le chiacchiere e per questo hanno una struttura cerebrale che gli consente quella comunicazione minima indispensabile tra gli emisferi, quel tanto che basta per far sì che se lui decide di portarsi qualcosa da leggere in bagno, a metà strada si ricordi perché tiene sotto braccio la Gazzetta; più o meno lo stesso sforzo mentale che gli serve per annuire ogni 5-6 secondi e pronunciare randomizzate le seguenti frasi “si”, “hai ragione”, “è incredibile”, “non sei grassa”, ogni volta che è costretto ad ascoltare uno qualunque dei discorsi di lei.


Per un po’ c’ho creduto. Per un po’ ho davvero pensato che fosse così. Avevo fior fior d’esempi tutti i giorni, puntuali come la voglia di cioccolato. 
Gli chiedo di mettere la pasta quando bolle l’acqua e di girare il sugo e quando mi giro il sugo è bruciato e l’acqua evaporata? Ovvio, è colpa del multitasking. Deve farsi la doccia e lascia come Pollicino uno stradello di vestiti nel corridoio? Poverino, è colpa del multitasking. E se dopo che si è misurato con delle prestazioni culinarie la cucina sembra un mattatoio dopo la demolizione? Sempre colpa del multitasking.
Cosa vi devo dire, ci credevo, e da quello che ho potuto constatare dalle risposte al mio post precedente, questa cosa se la son bevuta anche la maggior parte delle Galline che frequentano questo pollaio.
I maschi no. Molti di loro hanno sapientemente sottolineato come, un addestramento duro di vita lontana dal nido e la volontà di rimorchio, li abbia forgiati e preparati per un’esistenza all’insegna del multitasking.
Io lo sapevo che c’era puzza di fregatura, me lo sentivo.
Mi pareva di aver notato qualche volte che il mio Principe fosse un abile bevitore di birra, guardatore di culi e ammiccatore impunito. Mi pareva di averlo visto.
Mi era anche sembrato che fosse in grado di cambiare canale, mangiare e sbriciolare in terra come se abitassimo in Piazza del Duomo a Milano e fossimo gli addetti al sostentamento dei piccioni. Mi sembrava che sapesse farlo.
E infatti, Galline mie, lo sa fare.  
No, dico, menomale.
Menomale davvero, menomale c’ha pensato una marca di preservativi ad aprirci gli occhi.
Pare che non più tardi di una quindicina di giorni fa, un’azienda produttrice di preservativi che si chiama come un decoder (Akuel Skyn), abbia avuto la bella ed originalissima pensata di andare a domandare a mezza Europa che cosa fa mentre fa l’amore. 
Piuttosto che indagare sulla posizione dell’ottovolante, del carpiato del rospo di palude e di tutte le altre artistiche peripezie offerte dall’estro dei Kamasutra dipendenti, si sono messi a curiosare su un’altra faccenda, meno erotica, ma sicuramente più fantasiosa: che cosa fanno gli europei di non attinente al sesso mentre fanno l’amore?
Bene, mio caro pollame, pare il Vecchio continente durante la copula, faccia di tutto meno che scopare. C’è chi fa la doccia, chi guarda la tv, chi cucina (?), chi pulisce la casa (?), chi si diletta in conversazioni telefoniche (!) e chi, per stare sempre al passo con i tempi, aggiorna il proprio stato su Facebook (!?).
Ve lo immaginate voi quel 6% (questa è la stima nel campione italiano) che mentre è lì intento a pucciar il biscotto nel tè, aggiorna il proprio stato su Facebook? Ma cosa ci scrive? Mario Rossi è ora in una relazione complicata oppure Amici ci troviamo al bar, datemi 10 minuti e vengo. Robe da pazzi Pennuti miei, comincio a temere sempre di più quella famosa scritta che ti chiede a che cosa stai pensando. 
E quel 5% che ha pulito casa? Della serie Tesoro te lo faccio vedere io come si scopa. E’ proprio vero che di tempo ce n’è sempre meno a disposizione, però, Santa pazienza, meglio una svelitna appoggiati al frigo che una lungagnata tra spolveratoi e sgrassatori. 
Capisco di più il 7% che durante l’amplesso ha pensato bene di mettersi ai fornelli e cucinare qualcosa, magari uno zabaione per tirar su il vigore avvizzito del compagno. 
Mentre mi lasciavo trasportare dalla pietosa immagine di un ulteriore 5% che ha dichiarato di essersi messo a leggere un libro durante un rapporto sessuale, mi sono ricordata del multitasking e per un pelo non mi trasformo nell’incredibile Hulk, solo meno verde e con più peli.
Ma come? Non ci avete trivellato i coglioni con la faccenda degli emisferi cerebrali in crisi coniugale che non si parlano? Che è successo, sono andati da un counselor? Hanno iniziato a comunicare proprio nell’unica occasione dove si deve fare una cosa sola e farla bene?
Questa imbarazzante scoperta mette in crisi tutte le ricerche svolte fino ad ora.
Voglio dire, se è vero che sapete fare all’ammore e leggere un libro, per quale motivo quando si tratta di far qualcosa in casa sembrate dei focomelici? 
Ecco le possibili opzioni:

  • ¥ In realtà gli intervistati erano solo donne. (E qua si spiega il perché del multitasking)

  • ¥ In realtà sono stati intervistati anche gli uomini e per non fare brutte figure hanno mentito. (E anche qua si spiega il presunto multitasking)

  • ¥ In realtà sono stati intervistati entrambi, ma quello che non hanno specificato è che gli uomini guardano la tv, leggono e cazzeggiano su Facebook mentre le loro mogli fanno l’amore con il fattorino e che le donne cucinano, puliscono la casa e telefonano mentre i mariti scopano con la segretaria. (E in questo caso il problema del multitasking non sussiste, o meglio si riduce alla capacità di essere cornuti e contemporaneamente svolgere qualche altra attività)

  • ¥ In realtà gli uomini sanno fare più cose contemporaneamente. (E qui scatta la paraculata. Noi donne come al solito ci beviamo tutte le cazzate che ci propinano.)


Secondo voi?

Vostra Gallina che fa l'amore mentre scrive il blog Valentina

21 commenti:

unwise said...

ho scoperto di non essere affatto multitasking, semmai di riuscire a passare abbastanza velocemente da una cosa all'altra. d'altra parte, riflettendoci, la natura ha fatto bene i suoi conti. se tutti fossero multitasking, si creerebbero una marea di conflitti di interesse. invece ha dato a voi la lodevole abilità, e a noi la facoltà di scegliere fra una delle cose che voi non fate...
e cmq dalle risposte al tuo post prececedente desumo che avevi ragione. voi un motivo per sbriciolare i maroni lo trovate sempre, che a uno piaccia il calcio o no

Valentina said...

@Unwise: siamo allevate con tale proposito. "Tesoro per essere una brava moglie devi soddisfare tuo marito. Saggia nel divano, abile in cucina e zoccola tra le lenzuola, e soprattutto amore mio, ricorda di non smettere mai di spaccargli i maroni con lamentele inutili e richieste impossibili, in questo modo pareggi i conti."

unwise said...

appunto. se mai dovessero approntare un testo di educazione ai rapporti uomo donna, dovrebbe cominciare così: donna, ricordati che quando gli proponi argomenti per te fondamentalio gli fai menate perchè il culo della cameriera ha attraversato, anche suo malgrado, il suo campo visivo, lui ha la stessa sensazione che avresti tu guardando una partita del capionato ukraino alla moviola, compresi suplementari, rigori e interviste del dopopartita....
ovviamente basta cambiare l'ordine dei fattori per ottenere la versione per il sesso opposto. :)=)

Agata said...

ti immagini quelli che mentra fanno l'amore si scaccolano?!
:-(

Vittoria A. said...

Per me e' un mix di tutte le possibilita'! Pero' non ce li vedo a leggersi pure un libro. Diciamo che sono piu' portati a guardare un partita oppure X files!
E poi fingono di non saper fare piu' cose perche' cosi' pensano di scamparla! In questo sono astuti! :D
Anche qui oggi nevicava e tirava un vento bestiale, che bella primavera! :D

mammalellella said...

il mio è assolutamente un monocellulasa fare una cosa alla volta... al massimo aggiorna FB dopo ;)

Simo said...

Io ho solo e sempre trovato dei monotematici...e ne ho un bel campione per una statistica attendibile...ah ah...
Scherzi a parte mi hai dato una bella idea: mentre sei lì a 90, se riesci anche a spostarti tipo granchio in giro per il salotto e la cucina con straccio in mano...sai che pulizie! Devo provarci.

Zio Scriba said...

Sono il primo a considerare il 98% dei miei "consessuali" degli scimmioni-caproni, e a pensare che questa del sangue che se ne va dal cervello per affluire al pistulìn sia una verità sacrosanta. Però detta da una Lei è anche un po' un autogol, nel senso che proprio la vostra anatomia lo rende un argomento boomerang: mi fa subito venire in mente (al momento abbastanza attiva e cattiva perché l'altro coso è a riposo) la più misogina delle battute zioscribesche:
"L'uomo e la donna sono stati creati con la stessa quantità di pongo. Quello che per i maschi è servito a modellare il cervello (e l'uccello) per le femmine è andato quasi tutto in tette." :-))

Simo said...

E chi le tette non le ha???

Valentina said...

@Agata: eheh che brutta scena!

@Vittoria A.: ma è possibile sto tempo di merda ad Aprile?

@Mammalellella: da quando ho letto la ricerca tengo a debita distanza computer, libri, tv. Non si sa mai. Però gli lascio a portata il multiuso, hai visto mai che se proprio deve fare qualcosa nel mentre non si metta a dare una pulita. Non mi lamenterei.

@Simo: li fatto è che secondo me non ce ne accorgiamo. Però la faccenda della pulzie non mi dispiace nemmeno a me...

@Zio: sarei grata al modellatore di pongo se si fosse ricordato di seguire la stessa tecnica anche con me. Invece mi ritrovo con poco cervello e senza tette. Ti pare giusto?

@Simo: anche io faccio parte delle senza tette.

pollywantsacracker said...

zio scriba: mi piace, allora io che non ho le tette ho molto cervello! o ho il pistolino?
valentina complimenti per l'arguzia di questo post! ma si sa il nome di quelli che leggono mentre fanno sesso? no perchè ne vorrei conoscere uno! e scommetto che dirà: "leggo per distrarmi, tu mi piaci troppo!"

cicciopettola said...

monotask 100% e per non più dei 6 minuti canonici! ..adesso ne ho le prove.. :-)))))))))

(però chissà che forse aggiornare fb nel frattempo valga come pensare al famoso "foglio bianco".. è che non sono aggiornato sull'ars amandi o per lo meno sono rimasto al tempo della dinastia dei Ming!)

ciao cara, sempre simpaticona

bismama 2.0 said...

Secondo me la 3°......cazzo...siamo tutte cornute!

nonsisamai said...

anch'io ho sempre pensato che le donne fossero molto piu' multitasking, ma non in quei momenti li!??!!... :)

Vittoria A. said...

Ciao Valentina! Buona Pasqua e speriamo che migliori! Di solito ad Aprile/Maggio migliora un pochino! Giugno e Luglio di solito sono abbastanza belli! Speriamo bene!!!

Valentina said...

@Polly: ahha sicuro, la scusa è perfetta!

@Cicciopettola: credo che le ultime novità sull'arte dell'ammmmore non promettano niente di buono. Niente di niente.

@bismama: ma sì! chi se ne frega delle corna. Basta che siano fatte di nascosto.

@nonsisamai: e invece a quanto pare, anche in quei momenti non perdiamo occasione per dare una passatina ai fornelli e una controllatina all'arrosto. Una tristezza infinita.

@Vittoria: speriamo...l'anno scorso non è che la faccenda sia stata tanto meglio. Mi ricordo solo che il sole sorgeva alle 4 di mattina e tramontava all'1 di notte. Traumatizzante.

MrPatol said...

Carissima, per gli uomini il task del sesso è gestito a parte dal cervelletto, quello dei compiti istintivi, cosi che ci lascia il cervellone libero per un'altro task.
Purtroppo il cervelletto ha un'insieme ristretto di compiti possibili e fuori dal nostro controllo, fra i quali: (appunto) il sesso, l'adrenalina (per il calcio, la guida, la plaistascion), espletazioni corporali, garantire l'evoluzione della specie (occhiatine innocue) e non da ultimo rispondere iterativamente alle domande delle donne.
Ciao L

binjip said...

ma chi acciderbolina ha inventato il multitasking?

Valentina said...

@MrPatol: Teoria interessante, ma il cervelletto non era il centro dell'equilibrio e non regolava il movimento automatizzato?

@binjip: una donna. Di sicuro. Noi ci freghiamo sempre con le nostre mani!

binjip said...

ecco.
una cosa fatta bene è sempre meglio, n'est pas? ;)

buon finesettimana

Valentina said...

@binjip: una cosa fatta bene è meglio di due fatte male, ma indubbiamente peggio di 2 fatte bene. Sbaglio?

Buon fine settimana anche a te :)